Nell’ambito delle attività programmate per la Code Week 2019, le classi seconde del plesso Manzoni si sono cimentate in due nuove attività di coding e robotica: CodyColor e Cubetto.

CodyColor è uno strumento di coding unplugged – ovvero che non necessita di dispositivi elettronici –  che utilizza delle tessere quadrate colorate, con le quali viene creata una griglia all’interno della quale ci si sposta eseguendo un percorso determinato dai colori incontrati

.

Il colore delle tessere, infatti, indica la rotazione da effettuare e, sfruttando l’aspetto ludico, è quindi particolarmente utile per riprendere il concetto di lateralizzazione che, in questa fase, dev’essere ancora fissato o rafforzato.

Il gioco è stato presentato come naturale prosecuzione delle attività già svolte lo scorso anno con CodyFeet.

Gli alunni hanno imparato a muoversi sulla scacchiera attraverso prove individuali e collettive, giungendo poi ad una fase di sfida (la CodyColor Challenge), che ha visto mettere in campo la capacità di cooperare alla scoperta di strategie vincenti al fine di realizzare il percorso più lungo.

Per allenarsi, gli alunni si sono divertiti anche con la versione online.

Cubetto, invece, è un piccolo robot di legno che permette la scoperta dei concetti basilari della programmazione visuale a blocchi ed esegue le sequenze impostate sull’interfaccia con l’aiuto di pulsanti colorati.

I colori richiamano quelli già utilizzati con CodyFeet e CodyColor.

Gli alunni hanno esplorato il robottino, cercando di scoprire in autonomia il modo per farlo muovere sulla mappa.

Hanno poi imparato a programmare i suoi spostamenti per il raggiungimento di un traguardo, scoprendo anche come procedere al debugging, ovvero all’individuazione e alla correzione dell’errore.